Herpes Simplex

Gli herpes simplex virus o HSV fanno parte della famiglia degli herpesvirus che causano la formazione dell’herpes.

I tipi più conosciuti e diffusi sono l’herpes simplex di tipo 1 e l’herpes simplex di tipo 2. Il primo tipo provoca la formazione di piccole pustole sulla bocca e nelle zone circostanti, nello specifico può colpire le labbra, il naso e l’interno delle narici e perfino le guance. L’herpes simplex 1 può anche causare la formazione di herpes genitale tramite un contatto diretto tra la bocca e i genitali, ma normalmente è il secondo tipo che attacca le zone intime.

Il secondo tipo, come accennato poco fa, attacca i genitali e si manifesta con la formazione di vescicole pruriginose sul pene, sulla vagina (in particolare sulle grandi e piccole labbra), sull’ano e sui glutei.

L’herpes simplex virus attacca il corpo quando si abbassano le difese immunitarie, per questo motivo bisogna prestare particolare attenzione ad alcune situazioni più a rischio che possono scatenare una reazione. Qui di seguito trovi elencate le situazioni di maggiore rischio:

  • esposizione al sole
  • febbre
  • mestruazioni
  • stress emotivo
  • malattie di qualsiasi tipo

Come si contrae l’Herpes Simplex?

L’herpes simplex utilizza piccoli tagli, abrasioni, graffi oppure mucose per entrare nel corpo e il momento di maggiore contagio avviene quando le bolle, ormai ripiene di liquido giallognolo, esplodono. L’herpes simplex di primo tipo si contrae attraverso la saliva e qualsiasi contatto diretto con la zona infetta, per questo motivo il bacio è il modo più comune per contrarre l’herpes labiale. Il secondo tipo invece si diffonde tramite rapporti sessuali, ma anche tramite semplici sfregamenti tra le parti intime.

herpes simplex virus foto

Nonostante il virus, spesso, non sia visibile perché dormiente, bisogna prestare particolare attenzione quando si hanno rapporti con persone infette. Questo perché anche se il virus non è attivo si rischia di rimanere infettati tramite lo scambio di fluidi corporei come la saliva o lo sperma.

Un altro modo molto comune di trasmettere l’herpes simplex è tra madre e figlio, la donna infatti può trasmettere l’infezione al suo bambino durante il parto, soprattutto se l’infezione è in corso al momento del parto.

Uno studio recente ha dimostrato che circa il 60% degli italiani ha contratto l’herpes simplex di tipo 1 nella fase adolescenziale della propria vita. Per quanto riguarda l’herpes simplex di tipo 2 è stato stabilito che le donne hanno un rischio più alto di contrarre il virus, infatti 1 donna su 4 rimane contagiata. Tutto ciò dipende soprattutto dall’apparato genitale femminile che è strutturato in modo tale da far ristagnare il liquido seminale all’interno del proprio corpo per favorire il concepimento. Purtroppo questo tipo di sistema favorisce anche una maggiore esposizione alle malattie veneree e in questo caso all’herpes.

Sintomi dell’Herpes Simplex 1 e 2:

Normalmente il primo sfogo di herpes è anche quello più forte, perché il corpo non è preparato all’attacco del virus. Nel tempo le eruzioni cutanee si stabilizzeranno e saranno meno violente. Ci sono tutta una serie di sintomi che si possono notare prima della comparsa delle bolle. Nell’herpes simplex di tipo 1 si accusano spesso formicolii o bruciori intorno alla bocca o al naso, febbre, mal di gola e ingrossamento dei linfonodi del collo. Nell’herpes simplex di tipo 2 molti sentono una sensazione di formicolio nei genitali, sui glutei e sulle cosce. Le donne possono avere perdite vaginali. Altri spesso palesano febbre, dolori muscolari, mal di testa, gonfiore delle ghiandole linfatiche all’inguine e infine difficoltà e dolore durante la minzione.

Se Cerchi una Cura Definitiva per l’Herpes Simplex Virus e Vuoi Evitare la Comparsa di Nuovi Sfoghi.
>>Clicca qui<<

Herpes Simplex
4.8 (96.71%) 85 votes